Le 10 cose che mi sono piaciute di Verona

La  Fiera di Verona  (ormai alla 116a edizione) continua a resistere brillantemente alla crisi attirando sempre più visitatori ed espositori internazionali, a conferma che il Made in Italy continua a essere un valore e un punto di riferimento per le attrezzature e l’abbigliamento  equestre.

A mente fredda dopo qualche giorno necessario per riprendersi dalle fatiche 🙂 vi presento le 10 cose che mi sono piaciute maggiormente – sui padiglioni 6 e 7.

1. Lo stand Mascheroni: una conferma

Grande, fornitissimo e comunque ordinato e facile da visitare. Lo stand Mascheroni anche quest’anno e’ stato all’altezza delle aspettative, portando i grandi brand (Animo, Veredus, Equiline) e uno sconto Fiera del 20% . Bello lo smanicato Equiline in verde bosco e blu, visto anche sul sito.

WP_20141109_049

2. Le staffe JER sono colorate, tecnologiche e personalizzabili.Un allestimento lineare per una staffa che è ormai un classicoWP_20141109_091

3. L’artigianalità e la creatività dei sottosella Marta Morgan WP_20141109_092

4. La P di Pariani sul sottopancia. Un nome che rappresenta uno dei capostipiti della grande tradizione sellaia italiana.

WP_20141109_024

5.  Gli stivali Tucci, originali ma sempre di gran classe. Bello e molto accogliente anche lo stand, posizionato proprio davanti al grande campo provaWP_20141109_032

6. L’intimo, le magliette e i calzini Razzapura – ve ne avevo parlato in un precedente post vi ricordate? Aggiungo anche la coperta assorbisudore per il cavallo, sempre in tessuti hi tech

WP_20141109_025 (1)WP_20141109_029 (1)WP_20141109_030

7. Il gusto e la cura per il dettaglio di Cristina Sport

WP_20141109_045 (1)WP_20141109_046

8. Lo stand Equipe, anche questo posizionato davanti allo spendido campo prova della Coppa del Mondo

.WP_20141109_043WP_20141109_042

9. Le staffe Lorenzini, altro orgoglio Made in Italy

WP_20141109_002

10. Lo stand Miasuki, un brand di cui sentiremo molto parlare

WP_20141109_018WP_20141109_008

WP_20141109_005

Facebooktwitterpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *